Love your socks!

Sapete lavare correttamente le calze?..Ma soprattutto riuscite a non perderle nella lavatrice?!?

Non disperatevi, capita a tutti! Anzi, a dire il vero, capita anche a noi....

Abbiamo quindi creato questa speciale sezione per aiutarvi nel trattamento delle calze, mettendo tutta la nostra pluridecennale esperienza al Vostro servizio!

Ecco dunque una serie di consigli pratici e alcuni accessori che vi aiuteranno a conservare perfettamente anche le calze più delicate, lavaggio dopo lavaggio.

Partiamo dai consigli:

1- LEGGETE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI DI LAVAGGIO CHE TROVATE SULLE CONFEZIONI:

Sulla confezione di ogni calza, infatti, devono essere riportate per legge:

-le istruzioni di lavaggio;

-e la composizione percentuale delle fibre con cui è realizzata la Vostra calza.

Spesso però le istruzioni di lavaggio non sono di facile comprensione, soprattutto per chi è meno esperto. Quindi, per aiutarvi ad interpretarle, abbiamo allegato un glossario dei principali simboli di lavaggio in fondo a questa pagina. Vi invitiamo a scaricare l'immagine, stamparne una copia e tenerla sempre a portata di mano quando fate i lavaggi!

2- SEPARATE I COLORI SCURI DA QUELLI CHIARI E NON UTILIZZATE MAI SBIANCANTI O CANDEGGINE PER I CAPI COLORATI:

Ad ogni lavaggio i capi tendono inevitabilmente a perdere un pò di colore e mischiando tinte diverse si corre il rischio che il pigmento più scuro vada a depositarsi sulle calze più chiare, creando macchie o aloni. Quindi, separare i colori chiari da quelli scuri ed eseguire lavaggi separati è fondamentale.

NB. Il problema della stabilità dei colori si manifesta maggiormente quando le calze sono nuove ed è per questo motivo che in SANGIACOMO laviamo tutte le calze prima di metterle in vendita!

3 - LAVATE SEMPRE A ROVESCIO LE CALZE DISEGNATE:

Tutti i disegni delle calze, come le righe, i rombi ecc, si ottengono con l'inserimento di fili colorati durante la fase di tessitura. Le estremità di questi fili, che noi chiamiamo "codini" rimangono all'interno della calza e sono "liberi", cioè non sono immagliati.

Durante il lavaggio, la forza centrifuga della lavatrice e lo sfregamento dei capi nel cestello tendono a far uscire i codini all'esterno e il disegno della calza ne risulta compromesso. Lavando le calze a rovescio, invece, i codini non fuoriescono e i disegni rimangono sempre perfetti, anche dopo moltissimi lavaggi!

4- PRESTATE MOLTISSIMA ATTENZIONE ALLA FASE DI ASCIUGATURA:

Per evitare infeltrimenti, asciugate le calze lontano da fonti di calore diretto come caloriferi o termosifoni. Se invece utilizzate una macchina di asciugatura o un tumbler, prestate molta attenzione al ciclo di asciugatura. Anche quando avete impostato il programma corretto, Vi suggeriamo di interrompere il ciclo qualche minuto prima del termine per controllare il grado di umidità residua, tastando qualche calza. Se percepite che le calze sono già asciutte, non proseguite con l'asciugatura, ma togliete le calze dal cestello e azzerate il programma.

5- AGGIUNGETE UN AMMORBIDENTE PROFUMATO O UN PROFUMA BIANCHERIA:

Lavaggio dopo lavaggio, infatti, il calcare si deposita sulle fibre togliendo la loro morbidezza e rendendole "rigide". Con un pò di ammorbidente, invece, le fibre riacquistano la loro naturale leggerezza. E' noto poi che i calzini possono trattenere i cattivi odori generati dalla sudorazione dei piedi, che spesso rimangono anche dopo il lavaggio più "accanito". Per questo motivo è bene utilizzare un ammorbidente profumato o aggiungere un comune profuma biancheria durante il lavaggio.



Non ci sono articoli da mostrare in questa categoria.
Calze SanGiacomo - WeLoveSocks © 2017 - Credits